Agro Pontino, alla scoperta della nostra terra.

Agro Pontino, alla scoperta della nostra terra.

Agro Pontino, una storia lunga 1600 anni

Incastonata interamente nella provincia di Latina, l’Agro Pontino era un tempo una zona paludosa e impervia, tanto da spingere nel quarto secolo Papa Martino V ad approvare il progetto di bonifica del territorio.

Progetto che, seppur per allora e nei secoli successivi venne ritenuto impossibile, affascinò persino il genio di Leonardo da Vinci, che studiò un sistema di canali e macchine idrovore per accelerare il processo di bonifica.

Questa grande opera andò avanti per secoli, con capi di stato e religiosi che ostacolarono e promossero il progetto, fino al suo completamento ultimo durante gli anni trenta del ventesimo secolo.

Da allora, il territorio dell’Agro Pontino ha ottenuto un ampio interesse per i coltivatori, attirati dal terreno fertile e nutriente generato dal limo rimasto durante la bonifica.

 

Agro Pontino, tutto ciò che il territorio ha da offrire

Tra il comune di Cisterna e i magnifici giardini Ninfea sorge una pianura resa particolarmente fertile dalle vicine sorgenti derivanti dalle pendici dei Lepini. E proprio queste sorgenti sono uno dei motivi per cui noi di Agri Italia abbiamo deciso di stabilire in questo luogo la nostra impresa.

Gli alti valori nutrizionali del terreno permettono raccolti floridi e rigogliosi ogni anno, e per mantenere intatte tutte le proprietà del terreno, abbiamo deciso di dedicarci ad una coltivazione il più possibile in linea con i ritmi naturali.

Nessun pesticida o nutriente chimico che possa impoverire le risorse naturali del terreno, quindi, e una scelta di coltivazione in linea con le produzioni della zona. Il tutto con lo scopo di ridurre l’impatto del nostro operato sulla terra e continuare la nostra “collaborazione” con le pianure dell’Agro Pontino il più a lungo possibile.

 

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *