Coltivare la lattuga lollo verde, ecco come avere una fresca insalata sempre pronta in casa

Coltivare la lattuga lollo verde, ecco come avere una fresca insalata sempre pronta in casa

 

La lattuga è senza dubbio uno degli ortaggi più consumati nel nostro paese e nel mondo. Il suo gusto fresco e leggero ne fa il perfetto accompagnamento di ogni piatto, mentre il suo colore verde brillante la rende un’ottima guarnizione per le portate più ricercare. Della lattuga e, in particolare, della sua variante Lollo Verde di cui Agritalia è produttrice, abbiamo già parlato in precedenza. Accenniamo solo a come questo ortaggio sia povero di grassi e abbia proprietà calmanti, motivo per cui consigliamo la sua assunzione a chi sta attraversando periodi di forte stress o ha problemi a dormire.

Coltivare la lattuga in giardino, che sia della variante lollo verde, cappuccina, iceberg e così via, ci permette di avere una scorta di questo fantastico ortaggio non trattato con sostanze chimiche aggressive sempre a nostra disposizione. Vediamo quindi come coltivarla privatamente e come difendere le piante da infestazioni e malattie.

Coltivare la lattuga lollo verde, dalla semina alla raccolta

La lattuga della variante lollo verde non ha grosse esigenze in merito al terreno, fate solo attenzione che sia ben smosso e irrigato a fondo prima di procedere con la semina, e rimuovete le erbacce così che non vadano a sottrarre sostanze nutritive importanti. Il periodo di semina della lattuga va da aprile a giugno, ma se siete in grado di proteggere la vostra coltivazione, allora potrete procedere con la semina anche durante i mesi più freddi. Se la vostra piantagione deve affrontare i mesi caldi dell’Estate, ricordate di innaffiarla abbondantemente almeno 2 o 3 volte la settimana o vedrete le vostre piante essiccarsi nel giro di un paio di giorni, altrimenti l’irrigazione una volta ogni 10 giorni (anche 15 nei mesi invernali) sarà sufficiente. La lattuga può essere colta dopo 80 – 100 giorni dalla semina, prima che monti a seme. Nel caso abbiate piantato la variante da taglio, potrete procedere con la raccolta delle foglie e attendere qualche settimana che queste ricrescano.

coltivare la lattuga

Coltivare la lattuga è un’operazione molto semplice se si sa a cosa prestare attenzione

Coltivare la lattuga lollo verde, a cosa prestare attenzione

La lattuga ha bisogno di molta acqua durante i mesi estivi e questo rende il terreno di coltivazione suscettibile a diverse malattie fungine. Controllate costantemente il terreno e le foglie delle piante alla ricerca di muffa e rimuovete le parti che ne sono state soggette. Fate attenzione anche alla Botrite, una malattia che si manifesta durante i periodi umidi e freddi e fa seccare le foglie; se riscontrate parti secche nella lattuga, anche dopo periodi di forti piogge, rimuovetele immediatamente. Per quanto riguarda gli insetti, sono le lumache il nemico numero uno delle coltivazioni di lattuga; disponete trappole di birra in prossimità della vostra coltivazione e potrete dormire sonni tranquilli.

Se avete domande sul come coltivare la lattuga, lo staff di Agritalia è a vostra disposizione. Non esitate a contattarci.

contatti

 

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *