fbpx

Coltivatori di Ravanelli rossi, le tecniche di coltivazione messe in pratica da Agritalia

Coltivatori di Ravanelli rossi, le tecniche di coltivazione messe in pratica da Agritalia

Il ravanello rosso è una pianta caratterizzata da un ciclo colturale molto breve e da una notevole resistenza al clima avverso ed agli infestanti.

I coltivatori di ravanello spesso procedono con la semina durante i primi giorni di marzo, quando le temperature iniziano ad alzarsi e superano i 20 gradi. Eventualmente, è possibile coltivare questa pianta anche in pieno inverno, purché le piantine vengano protette dai picchi di gelo.

Il terreno su cui coltivare il ravanello dev’essere sarchiato a fondo, in modo che non si formino ristagni d’acqua.

Se il terreno è particolarmente duro, consigliamo di mescolarlo con della sabbia.

Il sesto d’impianto dei ravanelli

Come regola generale, i coltivatori di ravanelli seminano “a rado” direttamente in campo, lungo file distanti 20 cm le une dalle altre.

Eventualmente, è possibile coltivare questo ortaggio “a spaglio”, seminando le piantine in ordine sparso per poi diradare i gruppi troppo compatti, ma è un metodo di produzione poco efficiente e dispendioso.

Il mantenimento delle piante

La coltivazione del ravanello è notevolmente semplificata dal rapido ciclo di crescita delle piante. Questo ortaggio può essere raccolto poche settimane dopo la semina; un periodo così breve non è sufficiente affinché eventuali malerbe e malattie fungine si propaghino fino a rovinare la produzione, tuttavia questi infestanti potrebbero risultare pericolosi in caso di produzioni continuative.

Noi di Agritalia Coop consigliamo di sarchiare il terreno con una certa frequenza e utilizzare prodotti a base di piretro per eliminare le spore fungine che potrebbero aggredire le foglie delle piante.

In merito all’irrigazione, questa va dosata con cura. Se il ravanello riceve troppa acqua, le foglie potrebbero crescere eccessivamente a discapito del bulbo, se ne riceve troppo poca, la polpa avrà un sapore amaro e piccante.

Irrigate con una certa regolarità affinché il terreno sia sempre umido, ma controllate che non si formino ristagni.

Eventualmente, è possibile attenuare il sapore del ravanello coltivando le piantine in concomitanza con la lattuga.

coltivazione lattuga

Agritalia coltiva ravanelli rossi con le tecniche della produzione integrata

Affidatevi ad Agritalia, coltivatori di lattuga da oltre 30 anni

Agritalia Coop è una realtà completamente Made in Italy, che da oltre 30 anni si occupa della coltivazione di ravanelli rossi, lattuga, cocomero dumara e cavolo rapa.

Attualmente, i nostri prodotti sono esportati verso i più importanti mercati europei, dove vengono apprezzati in virtù del loro sapore e delle loro proprietà nutritive.

Per conoscere di più in merito ai nostri prodotti, non esitate a contattarci.

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *