Coltivazione Biologica: Le tecniche con cui assicurarsi un ottimo raccolto

Coltivazione Biologica:  Le tecniche con cui assicurarsi un ottimo raccolto

La coltivazione biologica è una di quelle numerose discipline tanto semplici da spiegare quanto complesse da attuare. In effetti, potremmo impiegare giusto una manciata di parole per descrivere le attività che noi di Agri Italia svolgiamo ogni giorno: L’agricoltura biologica è la forma di coltivazione che esalta i processi naturali per lo sviluppo di prodotti in armonia con la biodiversità del territorio e priva di sostanze chimiche nocive.

Semplice? No, non lo è affatto.

Per riuscire ad ottenere i suoi standard qualitativi e, allo stesso tempo, produrre raccolti sempre più floridi e abbondanti, Agri Italia ha perfezionato i processi di crescita e gestione del territorio nel corso di molti anni di attività. Ottenendo i suoi risultati grazie al contributo di professionisti del settore e l’impiego di attrezzature di ultima generazione.

 

Coltivazione Biologica: ottenere un raccolto abbondante

Forse il motivo principale che spinge gli agricoltori di tutto il mondo a ricorrere a prodotti chimici e sistemi di manipolazione genetica è il volume di prodotto ottenibile per ogni raccolto.

L’utilizzo di fertilizzanti chimici che nutrono direttamente la pianta ha, in effetti, un impatto positivo sulla crescita di quest’ultima, ma mette in serio pericolo la capacità nutritiva del terreno e aumenta drasticamente la quantità di sostanze chimiche all’interno del prodotto.

Letame e concimi naturali, invece, nutrono il terreno, non la pianta, che a sua volta fornisce le sostanze necessarie alla corretta crescita del prodotto. Questa metodologia comporta uno stress minore per la terra in cui avviene lo sviluppo della piantagione e questo, unito ad una corretta rotazione delle colture, permette comunque raccolti abbondanti e di altissima qualità.

 

Coltivazione Biologica: difendere le proprie coltivazioni

La protezione delle proprie coltivazioni in strutture biologiche deve avvenire attraverso metodologie collaudate ed efficaci, che non vadano però ad intaccare il naturale sviluppo dell’ecosistema in cui si svolge la coltivazione, ne inficino il corretto sviluppo del prodotto. Per impedire l’accesso di roditori e animali selvatici alle nostre coltivazioni, noi di Agri Italia facciamo largo uso di ostacoli quali siepi e teloni, evitando così di introdurre elementi eccessivamente invasivi per l’ecosistema locale.

Per i parassiti utilizziamo antagonisti naturali controllati e per le piante infestanti, infine, ci affidiamo solo a strumentazione meccanica e tanto duro lavoro. Senza mai neanche prendere in considerazione pesticidi e diserbanti chimici che possano interferire con la naturale crescita delle nostre piante.

Il tutto per garantire ai nostri clienti il massimo livello di qualità e sicurezza per ogni singolo prodotto fornito, che sia una succosa anguria Dumara o un piccolo, saporito ravanello.

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *