Coltivazione del cocomero: anche per quest’anno, Agritalia conclude la produzione con successo

Coltivazione del cocomero: anche per quest’anno, Agritalia conclude la produzione con successo

 

Con l’avvicinarsi della stagione fredda e l’abbassarsi delle temperature, il nostro staff conclude la coltivazione del cocomero.

Trattandosi di una pianta di origine africana, questo frutto succoso non sopporta temperature inferiori ai 25 gradi (ne ha bisogno di almeno 15 per germinare) e basta una notte primaverile più fredda del normale perché la sua crescita si interrompa.

Con l’avvicinarsi dell’inverno, la coltivazione del cocomero risulta estremamente difficoltosa anche con le strutture adeguate a garantire uno spazio di crescita riscaldato. Per questo motivo, preferiamo dedicare i nostri campi a coltivazioni capaci di sopportare il freddo pungente, come il resistente cavolo rapa, una verdura dalla consistenza croccante e dal sapore fresco.

Ricordiamo che alternare le colture è il modo più indicato e sicuro per combattere i parassiti e ridurre la stanchezza del terreno.

Coltivazione del cocomero, anche nel giardino di casa

Il cocomero è una pianta erbacea a ciclo annuale (viene considerato come una “falsa bacca”). Lo stelo si ramifica fuori dal terreno in fusti della lunghezza di alcuni metri, alla cui estremità nascerà il voluminoso frutto. Prima di iniziare a coltivare i cocomeri, calcolate con attenzione lo spazio a vostra disposizione. Anche una singola pianta potrebbe occupare una generosa porzione del giardino, riducendo di conseguenza l’area calpestabile.

Il cocomero può essere coltivato tramite semina diretta su terreni lavorati in profondità. Poiché la crescita delle piante avviene rapidamente, proteggerle da malattie e parassiti è piuttosto semplice.  Vi consigliamo di fare attenzione ai ristagni idrici, che aumentano l’incidenza di malattie fungine, ed alla presenza di afidi. Per proteggere naturalmente le vostre piante senza ricorrere a sostanze chimiche, vi consigliamo dei preparati a base di aglio e ortica, che innalzeranno le difese delle vostre coltivazioni senza intaccarne la qualità.

cocomero dumara

La coltivazione del cocomero richiede un’irrigazione a goccia costante. 

La raccolta del cocomero

Il cocomero della variante dumara viene raccolto dopo 4 mesi dalla semina, solitamente in piena estate. Potete procedere con la raccolta quando vedete il peduncolo (il punto di congiunzione tra lo stelo ed il frutto) iniziare ad essiccarsi.

Un consiglio, rigirare delicatamente il frutto almeno una volta alla settimana farà in modo che la sua maturazione avvenga in modo uniforme e preverrà le macchie gialle da umidità che si formano nella parte a contatto con il terreno. Fate però attenzione a non staccare lo stelo, o interromperete la crescita della pianta.

contatti

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *