fbpx

Come cucinare il cavolo rapa per sfruttarne tutte le proprietà

Come cucinare il cavolo rapa per sfruttarne tutte le proprietà

Non tutti conoscono le enormi proprietà benefiche e nutritive di questo fantastico ortaggio, ancora troppo poco presente sulle nostre tavole. Si tratta in realtà di un alimento assai ricco di vitamine e sali minerali che se cucinato nel modo giusto può dare molte soddisfazioni al palato. Ma come cucinare il cavolo rapa in modo da beneficiare di tutte le sue proprietà e renderlo ancora più appetitoso? Intanto iniziamo con il dire che questo ortaggio ha bisogno di molta cura e attenzione già in fase di semina attraverso una preparazione meticolosa del terreno. Poi, una volta arrivato in cucina, sta ovviamente allo chef “trattarlo” in modo da esaltarne tutto il sapore.

Come cucinare il cavolo rapa: preparazioni a crudo

Dunque, come cucinare il cavolo rapa? Potete gustarlo a crudo, tagliato a fettine sottili condito con sale olio evo e pepe e l’aggiunta di noci o mandorle tritate per un contorno molto custoso, nutriente ma al tempo stesso leggero. È possibile abbinarlo inoltre con lattuga e parmigiano a scaglie o pezzetti; oppure con del radicchio tritato fino, salsiccia cotta sbriciolata e raffredata e aceto balsamico. Ovviamente consumato a crudo questo ortaggio è in grado di fornire all’organismo un maggior apporto di sostanze nutritive tra cui in particolare zolfo, selenio, magnesio e tutte le vitamine del gruppo B.

Modi e ricette per cuocere il cavolo rapa

Invece, come cucinare il cavolo rapa a cotto? Ci sono molti modi: oltre alle classiche zuppe di verdure o alla sempre consigliata e salutare cottura a vapore, il cavolo rapa può essere anche tagliato a chips sottili e fritto per chi secondi in abbondante olio di semi. Un piatto decisamente più gustoso, ma certamente meno nutriente e salubre rispetto agli altri che vi abbiamo descritto. Ad ogni modo è evidente che questo ortaggio si presta a numerose preparazioni e può rappresentare una valida e gustosa alternativa ad altri contorni di stagione.

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *