fbpx

Curiosità e caratteristiche del cocomero dumara

Curiosità e caratteristiche del cocomero dumara

Il cocomero dumara è molto semplice da riconoscere.

Oltre alle sue “forme generose” (i dumara sono tra i cocomeri più grandi che troverete in commercio) questa variante è caratterizzata da una buccia lucida, dal colore verde brillante e strisce scure.

La polpa è di un rosso accesso, dal sapore dolce e dalla consistenza particolarmente succosa.

In merito ai valori nutrizionali, il cocomero dumara ha un bassissimo contenuto di calorie (30 kcal ogni 100g di polpa) e di zuccheri (6g ogni 100g di polpa), mentre contiene un notevole quantitativo di sali minerali, vitamine e, ovviamene, acqua.

Durante l’estate, una bella fetta di cocomero è la soluzione ideale per prevenire i colpi di calore, mantenersi ben idratati e favorire una bella abbronzatura (la polpa di cocomero contiene anche beta carotene).

Cocomero o anguria, Qual è il nome corretto?

Si tratta di una questione che ha visto persino l’intervento dalla celebre (e famigerata) Accademia della Crusca.

Riportiamo:

Anguria è la variante settentrionale del termine toscano cocomero, che affonda le sue “radici” (scusate il gioco di parole) nella parola tardo greca angóuria, che significa cetrioli.

In pratica: cocomero è il termine corretto, mentre anguria è una variante dialettale talmente diffusa da essere entrata nel vocabolario comune.

Altri termini con cui viene chiamato questo succoso frutto, sono:

  • A Napoli, Melone d’acqua (termine che probabilmente deriva dalla parola inglese Watermelon);
  • In Calabria, Zio parroco (traducibile come “rubicondo”).

La produzione di cocomero dumara

La pianta di cocomero dumara ha bisogno di molto sole e terreni ricchi di sostanze organiche, ben concimati ed irrigati. L’anguria (per usare il “termine toscano”) è una pianta di origini africane ed il seme germoglia quando la temperatura supera ai 25 gradi.

Questa pianta non tollera il clima autunnale.

Se la temperatura dovesse scendere sotto i 20 gradi, dovrete proteggere le piantine con tunnel e pacciamatura, altrimenti la sua crescita potrebbe interrompersi.

Fate attenzione anche ai ristagni, in quanto potrebbero causare infestazioni fungine e marciumi radicali molto pericolosi. Vangate il terreno a fondo e terminate l’irrigazione alcuni giorni prima del raccolto.

Affidatevi ad Agritalia

Agritalia è il principale fornitore di cocomero dumara dell’Agro Pontino. Le nostre piante sono coltivate con tecniche sicure e rispettose dell’ambiente, quali la solarizzazione e la pacciamatura biodegradabile.

Potrete trovare i nostri prodotti nei principali centri commerciali italiani, inglesi, tedeschi e francesi.

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *