fbpx

La raccolta del cavolo rapa: quando avviene

La raccolta del cavolo rapa: quando avviene

Il cavolo rapa è, anche in relazione al nome che porta, una pianta facente parte della famiglia delle cruciferae o Brassicacee, più nello specifico appartiene alla famiglia delle Brassica oleracea varietà gongylodes.

Sebbene il nome molto particolare, questo prodotto è oramai molto diffuso sulle tavole italiane. Anche se potrebbe trarre in inganno, in realtà questo ortaggio non appartiene alla famiglia delle rape, ma, bensì, a quello dei cavoli. Il nome deriva infatti dalle sue caratteristiche morfologiche che lo fanno assomigliare in modo incredibile, come forma, alle rape. Esso è infatti costituito da un bulbo che viene consumato solitamente crudo in insalata e nelle zuppe, ma, in alternativa, può anche essere arrostito o saltato.
Nel caso in qui si scelga quest’ultimo metodo di cottura infatti, proprio in virtù delle sue caratteristiche organolettiche, il cavolo mantiene in cottura una certa croccantezza, che gli consente dunque di assicurasi una ottima consistenza. Scopriamo ora come avviene la coltivazione di questo meraviglioso ortaggio.

Come viene coltivato il cavolo rapa e quando viene raccolto?

La coltivazione del cavolo rapa è molto semplice, ma richiede dal terreno alcune caratteristiche, che possono favorire la crescita di questo ortaggio. Come la maggioranza dei cavoli, questa varietà viene coltivata con notevole frequenza in autunno e primavera quando, le temperature sono decisamente più miti. Questa varietà infatti, a differenza di altre che dimostrano una resistenza maggiore, non resiste bene alle variazioni di temperatura. La pianta del cavolo rapa inoltre, proprio con una notevole somiglianza rispetto alle altre piante a tubero, necessita di una buona irrigazione, che non causi, a sua volta, ristagni di acqua: questi potrebbero infatti favorire fenomeni che porterebbero la pianta a marcire molto più facilmente.
Durante la sua crescita infatti la pianta acquisisce caratteristiche ibride tra le rape e il cavolo: il cuore, se raccolto giovane è tenero e poco fibroso, mentre le foglie, con il proseguire della crescita, acquisiscono una somiglianza sempre maggiore con quelle dalla rapa.
Una volta raggiunto il momento della cottura infatti, queste possono essere consumate come spinaci, utilizzando la medesima cottura. La raccolta di questo ortaggio è molto semplice e prevede una semplice estirpazione della pianta raggiunta la corretta maturazione.
Il momento ideale per la sua raccolta tuttavia non è unico, e dipende, in grande misura, dalla varietà e dall’esposizione alla quale è stata sottoposta la pianta. Per le varietà che sono state piantate ad inizio primavera la raccolta coincide solitamente tra giugno e luglio, mentre, per quelle seminiate all’inizio dell’autunno, si procede solitamente tra dicembre e gennaio.

Quali sono le proprietà del cavolo rapa?

Come tutte le piante facenti parte della famiglia delle brassicacee, anche il cavolo rapa non è da meno. Questa pianta infatti, proprio in virtù dell’abbondanza di fibre in essa contenute, permette di proteggere ed alleviare i sintomi del colon irritabile, attraverso un aumento della regolarità intestinale, ma non solo. Il cavolo rapa contiene molti antiossidanti, e tra questi, spicca il contenuto ragguardevole di vitamina C, degli antociani, isotiocianati, e glucosinalati.
Abbondante è inoltre la presenza della vitamina B6 che sostiene le attività del sistema immunitario, oltre che il corretto metabolismo delle proteine e la produzione dei globuli rossi. Insomma, sono un valido alleato per sportivi e non. Infine, considerazione non indifferente, il cavolo rapa mantiene tutte le sue proprietà benefiche solo se viene consumato crudo: il calore infatti tende a degradare molti composti fenolici e alcune vitamine termolabili, incapaci cioè di sopportare le alte temperature. Un ortaggio semplice e ella nostra tradizione, ma, al contempo, estremamente versatile e gustoso.

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *