Lattuga cappuccio trocadero: la produzione sostenibile di Agritalia

Lattuga cappuccio trocadero: la produzione sostenibile di Agritalia

Agritalia Coop si occupa di produzione e di vendita all’ingrosso di svariati prodotti ortofrutticoli, tra cui la lattuga cappuccio trocadero. In questo articolo scoprirete tutto quello che c’è da sapere su questa gustosa varietà di insalata.

Lattuga cappuccio trocadero

La lattuga cappuccio trocadero è conosciuta anche con il nome lattuga a cappuccio, cappuccina e trocadero. In botanica, invece, viene chiamata Lactuga varietà sativa, ed appartiene alla famiglia delle Compositae. Distinguerla dagli altri tipi di insalata, come quella rossa o l’iceberg è molto semplice. Infatti, è composta da un cespo particolarmente voluminoso e pesante, e dalle foglie, di un intenso e vivido colore verde chiaro.

Produzione di lattuga trocadero

Agritalia Coop produce la lattuga cappuccina nel florido terreno dell’Agro Pontino, prestando la massima attenzione a tutti i fattori, tra cui:

  • Il suolo, che nel caso della lattuga può essere sia ricco e umido che più secco;
  • La semina, che deve avvenire dopo aver vangato, lasciata respirare e livellato la terra;
  • L’irrigazione, che deve essere costante al fine di prevenire una fioritura precoce;
  • La concimazione, che viene effettuata con il letame ben maturo;
  • L’integrazione, nei casi di carenza della terra, che viene somministrata utilizzando sostanze specifiche, come cenere e potassio;
  • La protezione delle piante, che si ottiene areando il terreno, annaffiando quando necessario, e utilizzando sostanze e trappole biologiche per eliminare insetti e piante infestanti.

Produzione sostenibile di lattuga cappuccio trocadero

Produzione lattuga cappuccio trocadero

Agritalia Coop produce la lattuga cappuccio trocadero e la distribuisce all’ingrosso in Italia e in tutta Europa. L’obiettivo principale di Agri Italia è quello di proporre al consumatore finale dei prodotti qualitativamente eccellenti, sempre preservando il territorio dell’Agro Pontino. Per produrre in maniera sostenibile questo ortaggio, la cooperativa segue i dittami dell’agricoltura sostenibile. Grazie al sistema di rotazione delle colture, spiegato in un precedente articolo, è possibile non solo produrre ortaggi di qualità, ma sopratutto conservare la fertilità e la ricchezza del suolo pontino. In questo modo, infatti, le diverse piante avvicendandosi forniscono differenti apporti al terreno, portando a una riduzione delle erbacce e delle allopatie.

Agritalia Coop, inoltre, segue le tecniche della coltivazione integrata e sostenibile. Tra le tante, quelle impiegate maggiormente e con più successo sono la pacciamatura biodegradabile, la solarizzazione, le trappole biologiche e il piretro.

Per maggiori informazioni in merito ai nostri prodotti e alla distribuzione all’ingrosso non esitate a contattarci. Saremo lieti di rispondere a ogni vostra domanda.

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *