Le malattie del cavolo, vediamo come difendere i nostri raccolti con prodotti naturali

Le malattie del cavolo, vediamo come difendere i nostri raccolti con prodotti naturali

 

Tutti gli ortaggi della famiglia delle brassicacee presentano un gran numero di infestanti e parassitari che devono essere costantemente tenuti sotto controllo.

Qualunque tipologia di cavolo, dalla variante nera fino al croccante cavolo rapa, dev’essere difesa da bruchi, funghi, afidi ecc. che possono rovinare un intero raccolto nel giro di poche notti. D’altro canto, utilizzare un quantitativo eccessivo di antiparassitari chimici può danneggiare le proprietà del raccolto e (se usati senza un’adeguata preparazione) persino mettere a rischio la salute dei consumatori.

La cavolaia, la più temuta tra le malattie del cavolo

Conosciuta tra gli agricoltori come una vera e propria “piaga” tra le malattie del cavolo, la cavolaia può devastare un intero raccolto diffondendosi da pianta a pianta.

Poiché la cavolaia colpisce soprattutto le foglie, il nostro amato cavolo rapa non è tra i più soggetti a questa malattia. Tuttavia anche chi coltiva questo ortaggio non dovrebbe abbassare la guardia, in quanto qualunque affezione delle foglie prima o poi avrà effetti anche sulla radice della pianta.

Per difendere naturalmente il tuo raccolto dalla cavolaia vanno rimosse le larve lasciate dalle farfalle responsabili della malattia e irrorare il tutto con preparati a base di Bacillus thuringiensis, innocui per gli altri esseri viventi e recuperabili in qualunque negozio specializzato.

Infestazioni fungine del cavolo

Tra le malattie del cavolo più insidiose e difficili da contrastare vi sono le infestazioni fungine, particolarmente diffuse nei terreni acidi e umidi. Se state cercando un nuovo terreno per le vostre coltivazioni, prima dell’acquisto fate eseguire una valutazione del pH e assicuratevi che sia il più possibile neutro. Il valore dei nostri campi, dove coltiviamo il cavolo rapa ed il ravanello rosso, è pari a 7.

cavolo rapa malattie

Le malattie del cavolo rapa verso cui dovete fare particolare attenzione riguardano soprattutto la radice, tuttavia è importante non trascurare le foglie

Le malattie crittogame

Infine, per completare la descrizione delle malattie più comuni che colpiscono il cavolo, citiamo le crittogame quali: ernia delle crucifere, marciumi basali e micosferella del cavolo. Se presenti in maniera massiccia, contrastare queste affezioni può richiedere l’utilizzo di sostanze chimiche aggressive. Per evitare che questo accada consigliamo una costante rotazione delle colture con piante resistenti a queste malattie, quali il ravanello italiano.

Per conoscere di più sui modi con cui noi di Agritalia difendiamo le nostre coltivazioni, non esitate a contattarci, saremo a vostra completa disposizione.

contatti

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *