Produzione e vendita di ravanelli, Agri Italia garantisce la massima qualità

Produzione e vendita di ravanelli, Agri Italia garantisce la massima qualità

Agri Italia nasce nel 1989 grazie alla collaborazione di alcuni gruppi di produttori del territorio dell’Agro Pontino. I suoi prodotti provengono dalla zona compresa tra Sabaudia e Terracina, un terreno fertile e ricco di sostanze nutritive importanti.

In pochi anni la qualità dei prodotti di Agri Italia è divenuta famosa in tutta Italia e in Europa, tanto che ha guadagnato le certificazioni di qualità (IFS Food, GLOBAL G.A.P. e GRASP ) richieste dai consumatori stranieri. Le eccellenze dell’azienda sono la lattuga, il cocomero dumara, il ravanello e il cavolo rapa.

Produzione e vendita di ravanelli: la coltivazione

Il ravanello è un ortaggio con un importante ruolo nella dieta mediterranea. Il nome scientifico è Raphanus Sativus, è originario dell’Asia e appartiene alla famiglia delle Brassicaceae. La pianta presenta un ciclo vegetativo breve e ne possono essere consumate le foglie, sotto forma di insalata, e le radici.
Agri Italia si occupa della vendita di ravanelli in una quantità notevole che arriva fino a 3,5 milioni di mazzetti alla settimana , ovvero 10 camion al giorno. La coltivazione è abbastanza semplice e segue delle accortezze che l’azienda conosce perfettamente:

  • Il terreno non deve avere un’alta concentrazione di salinità che ne limiterebbe lo sviluppo
  • Il pH deve essere basico.
  • Il terreno deve anche essere ricco di manganese e boro che contribuiscono all’apporto di minerali importanti nella pianta
  • L’irrigazione deve essere sempre abbondante in quanto la pianta di ravanello teme più di ogni altra cosa la siccità.

Produzione e vendita di ravanelli: la protezione della pianta

Agri Italia è molto attenta a proteggere le sue piante di ravanello dagli attacchi dei parassiti: per esempio, in estate è molto frequente che crescano piante infestanti che rischiano di assorbire i minerali già menzionati, quali boro e manganese, importantissimi per una sana crescita dell’ortaggio; si consiglia quindi di monitorare spesso il terreno ed estirpare le piante nocive.

Anche gli insetti possono creare danni seri alle piante di ravanello. Il principale parassita di questa pianta è la mosca del cavolo, la delia radicum. Le sue larve rappresentano il maggior pericolo in quanto possono raggiungere velocemente le radici del ravanello per danneggiarle fino a rendere la pianta immangiabile. Per evitare questo bisogna coprire le piante con dei teli di tessuto non tessuto (TNT), perfetti per proteggerle dagli attacchi degli insetti e che lasciano passare la luce del sole.
Esiste anche un altro parassita nocivo per il ravanello chiamato Philotreta o altica del cavolo che può essere debellata con un trattamento al mattino di piretro, un insetticida naturale che si ricava dai fiori del Tanacetum cinerariifolium. Il piretro ha una bassa tossicità al punto che il suo uso viene ammesso in agricoltura biologica.

vendita di ravanelli

Agri Italia si occupa della produzione e vendita di ravanelli fin dalla sua fondazione.

Produzione e vendita di ravanelli: le proprietà

Il ravanello italiano ha una polpa bianca ricoperta da uno strato di “buccia” rosso brillante, è un alimento usato nelle diete in quanto povero di calorie, circa 16 per 100g, contiene molta acqua (quasi il 90%) ed ha un sapore deciso, è inoltre ricco di ferro, vitamina C e vitamina B (B1, B2, B3, B5 e B6). Abbondanti sono anche le fibre e antiossidanti come luteina e zeaxantina. Ha ottime proprietà disintossicanti per il fegato e capacità calmanti sul sistema nervoso. Contenendo zolfo, il ravanello bilancia il pH della pelle e purifica il sangue.
Per via della sua concentrazione di acqua, il ravanello ha anche proprietà diuretiche, contrasta la cellulite e aiuta chi soffre di ipertensione.
Il ravanello può essere consumato intero o in forma di succo. Un solo cucchiaino è utile per purificare il fegato mentre in quantità un po’ più abbondanti svolge la stessa funzione del succo di ananas, andando a purificare tutto il nostro organismo. Grazie al contenuto di antiossidanti quali la vitamina C, il beta-carotene, luteina e zeaxantina, i ravanelli proteggono dai danni provocati dai radicali liberi e contrastano l’invecchiamento cellulare. Una curiosità: il succo di ravanello veniva spesso usato come rimedio della nonna contro la puntura di insetti, in quanto ha un effetto calmante sulla pelle.

Contattate Agri Italia, azienda specializzata nella vendita di ravanelli e altri ortaggi tipici della regione pontina, per scoprire di più.

pulsante scopri di più

 

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *