Come proteggere il tuo campo coltivato, i consigli di Agritalia

Come proteggere il tuo campo coltivato, i consigli di Agritalia

Tutti, da chi muove i primi passi nel “mondo dell’agricoltura” ai produttori più navigati, devono fare i conti con il problema dei parassiti, che in breve tempo possono danneggiare i campi e distruggere interi raccolti.
Gli esperti sono da sempre combattuti sull’uso di soluzioni naturali (costose e non sempre efficaci) ed i prodotti chimici aggressivi (affidabili ma dalle controindicazioni ancora sotto studio).

Per fare un po’ di chiarezza su un argomento molto complesso, noi di Agritalia vogliamo darvi alcuni consigli che potrebbero aiutarvi nella protezione dei vostri campi coltivati.

Proteggere i campi coltivati con i fitofarmaci

I fitofarmaci sono attualmente i prodotti più utilizzati ed efficaci per proteggere i campi coltivati. Il loro utilizzo, tuttavia, va soppesato attentamente in quanto, se utilizzati senza le adeguate precauzioni, possono arrecare al campo più danni che benefici. Se non siete certi del prodotto più adatto alle vostre esigenze, fatevi consigliare da un esperto e chiedetegli anche di spiegarvi nel dettaglio la modalità di utilizzo. Nella confezione di ogni fitofarmaco, dai più potenti ai meno concentrati, è presente un’etichetta con la scheda di sicurezza ed i pittogrammi di pericolo. Leggetela sempre con la massima attenzione, vi troverete delle indicazioni preziose sul corretto utilizzo del prodotto.

Utilizzate sempre i dispositivi di protezione individuale

Se decidete di fare uso di fitofarmaci, ricordate sempre che il loro corretto utilizzo è indicato all’interno della scheda di sicurezza del prodotto e richiede, solitamente, dispositivi di protezione individuali atti a prevenire eventuali rischi per la salute.
Non stupitevi se alcuni dei fitofarmaci più potenti richiedono che l’operatore indossi una tuta di protezione completa durante lo spargimento. Anche il semplice contatto della pelle con questi prodotti può provocare irritazioni e ustioni chimiche.
Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarci. Saremo più che lieti di darvi consigli utili sul come proteggere i vostri campi.

contatti

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *