bann3

TERRENO

Per la coltura dei ravanelli, la composizione del terreno è molto importante. Le piante devono crescere uniformi e della stessa dimensione. La terra deve essere fina, permeabile e arieggiata. Per l’irrigazione il terreno non deve essere troppo compatto e non deve essere lavorato con macchine pesanti. Utilizziamo soltanto concime organico. Prima della semina il terreno viene lavorato attraverso una fresa per una profondità di 15 cm circa. Dopo la raccolta il terreno viene lavorato con un vibro per farlo arieggiare.

LA SEMINA

La semina dei ravanelli avviene con l’utilizzo di una macchina seminatrice pneumatica di precisione che permette una semina equi-distante a seconda delle impostazioni date. La densità di semina varia a seconda del periodo. A basse temperature e molta luce la densità aumenta, con le alte temperature le foglie crescono più rapidamente pertanto la densità di semina deve essere minore.

IRRIGAZIONE E CONCIMAZIONE

Dopo la semina il terreno viene subito irrigato. Per una buona germinazione, è necessaria un’ omogenea bagnatura del terreno. Il concime, al momento dell’irrigazione viene miscelato con l’acqua a dosi prestabilite. E’ molto importante dare acqua nella prima settimana  dopo la semina e ripetere l’irrigazione solo dopo lo sviluppo del bulbo, non bisogna irrigare spesso nella fase finale di crescita in quanto si agevola solo la crescita delle foglie e la formazione di malattie

PROTEZIONE DELLE PIANTE

Le piante di ravanello devono essere protette dai funghi del suolo, delle piante e dagli insetti. Il programma di coltivazione deve tener conto anche degli eventuali agenti patogeni dannosi e degli insetti, al fine di dover intervenire il meno possibile con trattamenti, il tutto si ottiene con le giuste dosi di acqua, concime organico. Il clima (temperatura e umidità) influisce molto sulla crescita dei ravanelli, così sono importanti dei controlli regolari durante la coltivazione. Animali e insetti che attaccano facilmente il ravanello sono:  Roditori, lumache, nottue terricole, larve di lepidotteri, mosca minatrice delle serre ed acari.

pulsante scopri di più