Integrare i Ravanelli nella dieta di tutti i giorni. Qualche consiglio utile

Integrare i Ravanelli nella dieta di tutti i giorni. Qualche consiglio utile

Come abbiamo visto nell’articolo precedente, il ravanello è un ortaggio straordinario che permette di reintegrare all’interno del proprio corpo diverse vitamine e minerali.

Proprio per questo motivo, i ravanelli sono un alimento che meriterebbe di essere inserito all’interno di ogni dieta, eppure, per il loro sapore deciso e la nota piccante, non tutti li amano.

Ad Aprile inizia la stagione dei ravanelli e questo articolo nasce proprio per celebrare questo periodo e per consigliarvi come sfruttare appieno tutte le qualità dell’ortaggio e integrarlo nella vostra dieta modellandone il sapore e adeguandolo al vostro palato.

Usi e ricette dei ravanelli, vediamo come consumarli crudi.

Il ravanello è consumato principalmente crudo, uno stato in cui questo ortaggio mantiene appieno il suo sapore deciso e le sue proprietà benefiche.

Anche un ortaggio dal sapore tanto riconoscibile può, tuttavia, essere manipolato con i giusti condimenti e accostamenti per ricavarne un prodotto delicato e piacevole al palato.

Utilizzato nei sandwich, ad esempio, i ravanelli possono ridurre la pesantezza di salumi e formaggi e, proprio per le loro caratteristiche, migliorarne la digeribilità.

Agri Italia consiglia caldamente di abbinare il ravanello a salumi magri quali la bresaola e creme dal sapore intenso.

Un sandwich di Bresaola, crema di cetrioli e ravanelli non solo rappresenta uno spuntino gustoso e leggero, ma vi permetterà anche di saggiare tutte le qualità aromatiche dell’ortaggio in questione.

Il ravanello è molto buono anche insieme al pesce. Per il suo sapore aspro, infatti, aggiunge freschezza a pesci dal sapore pieno come il tonno.

Anche in questo caso, noi di Agri Italia consigliamo di farne un gustoso sandwich. Oltre al ravanello e al tonno, consigliamo però di aggiungere pomodoro, carote, lattuga e qualche goccia di limone.

Usi e ricette dei ravanelli, vediamo invece come cucinarli cotti.

Una volta cotto, il ravanello cambia completamente consistenza e sapore, diventando molto più delicato e adatto ai gusti di chiunque, pur mantenendo la sua caratteristica nota piccante.

Il modo più semplice per consumarli da cotti, consiste nel condire i ravanelli con olio, aceto, sale e pepe e mescolare il tutto con un cucchiaio.

Vi consigliamo di non gettare le foglie, ma, anzi, sminuzzarle bene e aggiungerle al tutto, dopo di che infilate il ricavato nel forno e cuocete per 15-20 minuti a 180 gradi. 

Questa semplice ricetta di ravanelli al forno è molto veloce ma garantisce un ottimo risultato.

In questo stato, i ravanelli mantengono inalterate molte delle loro caratteristiche positive e vi faranno da gustoso contorno per piatti di carne e pesce.

pulsante scopri di più

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *